La carne fresca

di Silvestro Montanaro (2001)
C'era una volta
Rai 3 -
2001

Questo documentario e' stato realizzato da Silvestro Montanaro a Fortaleza, in Brasile, con la collaborazione della giovane regista, vincitrice del Premio Solinas, edizione 1999, Barbara Rossi Prudente. Racconta la storia di quattro bambine brasiliane, la loro quotidianità assediata dal turismo sessuale, turismo che troppo spesso parla italiano.
Non esistono statistiche precise sul fenomeno dello sfruttamento sessuale dei minori: la cifra più attendibile, anche se probabilmente in difetto, è che ogni anno un milione di bambini e bambine vengono avviati alla prostituzione. Di questi, il 70 per cento è coinvolto nel circuito del turismo sessuale. La carne fresca, raccontano alcuni italiani incontrati da Silvestro Montanaro è l'unica vera motivazione dei loro viaggi raccontati invece a casa come vacanze al sole di poveri papà stanchi dopo un anno di lavoro. Ne sono coscienti le giovani protagoniste del documentario. Guai invecchiare. Sedici anni alle volte sono troppi. Allora, come unico rimedio per incontrare clienti e danaro con cui sopravvivere, c'è solo accompagnarsi con una giovane recluta tra i nove e gli undici anni. Carne nuova e fresca, per l'appunto, e sempre disponibile e in abbondanza, figlia com'è della crescente miseria dei tanti sud del mondo.